La Migliore Piastra a Induzione Portatile

Aggiornato il 7 giugno 2023

Dopo 7 ore di attenta ricerca tra 20 piastre a induzione portatili e averne testate 7, abbiamo stabilito che Everyday Slim IH210801 di Tefal offre il miglior rapporto qualità/prezzo.

Questo comparativo è certificato al 100% imparziale e segue il nostro processo di selezione

La nostra scelta, Meglio di fascia media

Tefal Everyday Slim IH210801

Con 6 modalità di cottura pre-programmate, questo piano cottura a induzione è stato progettato per semplificarvi la vita. Con una potenza massima di 2100 W, può ospitare recipienti di diametro compreso tra 12 e 24 cm.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Tefal Everyday Slim IH210801

Molto intuitivo nel funzionamento, questo piano di cottura a induzione è dotato di un pannello di controllo completamente sensibile al tocco, che consente di regolare la potenza su 7 livelli e la temperatura fino a 240°C. Durante i nostri test, i pulsanti a sfioramento si sono dimostrati reattivi. Ci sono anche 6 programmi che facilitano il lavoro, impostando automaticamente la potenza e il timer (che ha funzionato bene) in base alla modalità scelta: bassa temperatura, cottura a fuoco lento, bollitura, spinta, rosolatura e frittura. La potenza può variare da 300 a 2100 W. Il rilevamento di recipienti da 12 a 24 cm ha funzionato bene, riscaldando solo la pentola o la padella senza riscaldare l’area circostante. Questo è il piano cottura che ha fatto bollire 1 L di acqua più velocemente durante i nostri test (3 minuti e 5 secondi). In termini di riscaldamento uniforme, abbiamo misurato una differenza di circa 6°C tra il punto più caldo e quello più freddo del piano cottura. Naturalmente, la sua ventola produce un certo rumore, ma a nostro avviso è un po’ meno fastidioso di altri. Infine, questo piano cottura ha anche un cavo abbastanza lungo (1,55 m), che lo rende facile da usare.

 

 

Meglio economico

Domo DO332IP

Questo modello offre il miglior rapporto qualità-prezzo. Cuoce in padelle di diametro compreso tra 12 e 20 cm e si riscalda in modo più uniforme rispetto ad altri modelli.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Domo DO332IP

Con una differenza di soli 4°C tra il punto più caldo e quello più freddo, questo piano cottura è stato il più uniformemente riscaldato durante i nostri test. La temperatura massima raggiunta alla minima potenza (400 W – 60°C) è stata di 71°C, un po’ troppo bassa per la preparazione di salse. La potenza può essere regolata su 8 livelli (fino a 2000 W – 240°C). Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla sua efficienza: sono bastati 3 minuti e 30 secondi per far bollire 1 litro d’acqua alla massima potenza. Il piano cottura da 20 cm può ospitare utensili con un diametro di almeno 12 cm. Inoltre, il piano di cottura ha rilevato la nostra padella, evitando che si riscaldasse oltre la sua superficie. Abbiamo anche notato che il timer (massimo 3 ore) si fermava al termine del tempo previsto e che il blocco per bambini funzionava correttamente. Purtroppo, come spesso accade con questo tipo di prodotti, il soffiatore fa un po’ di rumore. Il cavo da 1,30 m è un po’ più corto di quello dei suoi concorrenti. Tuttavia, abbiamo trovato questa piastra più robusta rispetto ad altri modelli di prezzo simile.

 

Meglio di fascia alta

Brandt TI2FSOFT

Si tratta di un piano di cottura a induzione con 2 bruciatori, sufficientemente distanziati tra loro per ospitare ciascuno una padella di 26 cm di diametro. Ognuno di essi ha i propri comandi e il proprio timer.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Brandt TI2FSOFT

Oltre a essere dotato di un pacchetto abbastanza completo di opzioni di sicurezza, questo piano di cottura a induzione ci sembra il più adatto a un uso regolare, in quanto può ospitare contemporaneamente 2 contenitori da 12 a 26 cm. Naturalmente, solo il diametro rilevato dal piano di cottura inizia a riscaldarsi per evitare il rischio di scottature. È dotato di 2 piani di cottura da 120 a 2000 W a sinistra e da 120 a 1400 W a destra. Ognuno di essi è regolabile individualmente tramite il proprio pannello di controllo sensibile al tocco, che abbiamo trovato molto reattivo durante i nostri test. Questo permette di impostare l’intensità o la temperatura su 10 livelli, il timer fino a 180 minuti (che ha funzionato perfettamente) e anche di selezionare uno dei 5 programmi pre-registrati (mantenere caldo, cuocere a fuoco lento, friggere, bollire, aumentare). Con il piano cottura più potente, abbiamo dovuto aspettare quasi 4 minuti perché un litro d’acqua bollisse definitivamente. Un altro aspetto positivo è che l’impostazione di potenza più bassa questa volta è di circa 50°C, ottima per la preparazione di salse. Inoltre, abbiamo notato che non è il piano cottura che offre la migliore uniformità di calore (circa 8°C di differenza tra il punto più caldo e quello più freddo) e che ha un leggero odore di plastica durante l’uso.

 

Alternativa economica

Aigostar Cookmate

Questo modello rotondo e leggero è molto originale. Semplice da usare, ha solo 4 pulsanti a sfioramento e una rotella per scegliere il livello di potenza e il tempo del timer.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Aigostar Cookmate

La potenza di questo piano cottura a induzione è regolabile su 9 livelli di potenza che vanno da 200 a 2000 W (da 60 a 200°C). Nei nostri test, abbiamo rilevato che 1 litro d’acqua ha impiegato poco meno di 4 minuti per bollire alla massima potenza, un’efficienza pari a quella del Brandt, ma leggermente inferiore a quella degli altri due. Alla minima potenza, abbiamo misurato che la temperatura massima raggiunta era di 67°C, il che lo rende piuttosto interessante per gli amanti delle salse. Ha una piastra da 20 cm, ma il piano di cottura non ha avuto problemi a riconoscere le pentole più piccole e non ha riscaldato più del necessario. Inoltre, il piano cottura si è riscaldato in modo un po’ più uniforme rispetto agli altri, con una differenza di 5°C tra il punto più freddo e quello più caldo. Grazie al formato atipico di questo piano cottura, il marchio è riuscito a ridurne il peso a poco più di 1,5 kg, rendendolo il modello più leggero di questa selezione. Abbiamo trovato i comandi a sfioramento e la rotella reattivi. Tuttavia, mentre il timer era efficace, ci è dispiaciuto che il blocco per bambini non bloccasse anche il pulsante di accensione/spegnimento (ma questo accade spesso con i piani cottura a induzione portatili).

 

La nostra selezione

La nostra scelta, Meglio di fascia mediaMeglio economicoMeglio di fascia altaAlternativa economica
Tefal Everyday Slim IH210801 Domo DO332IP Brandt TI2FSOFT Aigostar Cookmate
Con 6 modalità di cottura pre-programmate, questo piano cottura a induzione è stato progettato per semplificarvi la vita. Con una potenza massima di 2100 W, può ospitare recipienti di diametro compreso tra 12 e 24 cm. Questo modello offre il miglior rapporto qualità-prezzo. Cuoce in padelle di diametro compreso tra 12 e 20 cm e si riscalda in modo più uniforme rispetto ad altri modelli. Si tratta di un piano di cottura a induzione con 2 bruciatori, sufficientemente distanziati tra loro per ospitare ciascuno una padella di 26 cm di diametro. Ognuno di essi ha i propri comandi e il proprio timer. Questo modello rotondo e leggero è molto originale. Semplice da usare, ha solo 4 pulsanti a sfioramento e una rotella per scegliere il livello di potenza e il tempo del timer.
106.85 € su Amazon 62.87 € su Amazon 170.63 € su Amazon 39.99 € su Amazon

 

300+ Confronti
3000+ Prodotti Testati
100% Imparziale

Perché fidarsi di noi ?

Selectos confronta e testa centinaia di prodotti per aiutarvi a fare acquisti migliori. A volte riceviamo una commissione quando acquistate attraverso i nostri link, che contribuisce a finanziare il nostro lavoro. Saperne di più

 

Come abbiamo fatto il test?

Per testare i piastre a induzione portatili, abbiamo iniziato misurando il diametro del focolare e la lunghezza del cavo. Li abbiamo anche pesati e abbiamo valutato la reattività dei comandi a sfioramento.

Poi abbiamo cronometrato il tempo necessario per far bollire 1 litro d’acqua nella stessa pentola alla massima potenza. Questo ci ha permesso di confrontare la loro efficienza. Inoltre, abbiamo misurato la temperatura massima raggiunta alla minima potenza utilizzando un termometro laser. Infine, sempre con un termometro laser, abbiamo misurato la differenza di temperatura tra il punto più caldo e quello più freddo della piastra per valutare l’uniformità del riscaldamento.

NomeDiametro del focolareTemperatura massima raggiunta alla minima potenzaDifferenza di temperatura tra i punti più caldi e più freddi della piastraTempo necessario per far bollire 1 L di acqua alla massima potenzaLunghezza del cavo
Domo DO332IP20 cm (minimo 12 cm)71°C4°C3' 30''1,30 m
Aigostar BlueFire 30PKZ20 cm65°C6°C4' 10''1,60 m
Aigostar Cookmate20 cm (da 12 a 26 cm)67°C5°C3' 57''1,55 m
Duxtop 9600LS20 cm (minimo 12 cm)60°C6°C3' 15''1,50 m
Tefal Everyday Slim IH21080123 cm (da 12 a 24 cm)78°C6°C3' 05''1,55 m
Severin DK 10312x 22 cm (da 18 a 22 cm)85°C (quello a destra)7°C5' 50'' (quello a sinistra)1,20 m
Brandt TI2FSOFT2x 22 cm (da 12 a 26 cm)50°C (quello a destra)8°C3' 55'' (quello a sinistra)1,50 m

 

Come scegliere una piastra a induzione portatile?

Come suggerisce il nome, il piano di cottura a induzione portatile combina tutti i vantaggi del piano di cottura a induzione da incasso (velocità, riscaldamento uniforme) con la facilità di trasporto e stoccaggio, rendendolo una soluzione ideale per camper, caravan, cucine all’aperto o cucine anguste.

Plaques à induction portables

Tuttavia, il fatto che si tratti di una soluzione di backup non significa che si debbano trascurare alcuni criteri al momento dell’acquisto. Li abbiamo elencati per aiutarvi a fare la scelta migliore per le vostre esigenze.

  • Il numero di zone di cottura: i piani di cottura a induzione portatili hanno solo una o due piastre, perché sono progettati per essere facilmente trasportabili. Il diametro di questi non varia molto: in genere è di 22 cm e può ospitare contenitori con un diametro minimo di 15 cm. Tuttavia, è importante verificare lo spazio tra i due piani di cottura, se presente, per assicurarsi di poter inserire 2 piatti contemporaneamente.

Plaques à induction portables

  • Potenza: espressa in watt, varia solitamente da 1500 a 2000 W. Se il piano cottura è dotato di più bruciatori, ricordatevi di controllare la potenza di ciascuno di essi, poiché la potenza complessiva indicata sulla scheda tecnica del prodotto non è solitamente suddivisa in parti uguali (uno dei due bruciatori sarà più potente dell’altro).

Plaques à induction portables

  • L’impostazione dell’intensità: più livelli di potenza sono disponibili, più precise saranno le impostazioni e quindi la cottura. Diversi modelli di piano cottura a induzione portatile offrono anche la possibilità di scegliere la temperatura del piano di cottura.

Plaques à induction portables

  • Il timer: ormai considerato un must, è ancora più pratico se abbinato a un arresto automatico a fine cottura. Se il piano di cottura ha più bruciatori, è bene che ognuno abbia un proprio timer indipendente.
  • Funzioni: alcuni modelli dispongono di programmi preregistrati, come tenere in caldo, bollire (anche detto boost), cuocere a fuoco lento e friggere, per citarne solo alcuni.

Plaques à induction portables

  • Opzioni di sicurezza: in termini di sicurezza, i piani di cottura sono conformi a standard severi. Sono dotati di opzioni simili, come l’indicatore di calore residuo, il blocco (sicurezza per i bambini e per il trasporto), lo spegnimento automatico in caso di inattività prolungata, il rilevamento del contenitore, la protezione contro il trabocco e il surriscaldamento.

L’induzione funziona grazie agli elettromagneti: un campo magnetico riscalda il fondo della pentola in modo molto più uniforme rispetto a un piano elettrico tradizionale. Ciò significa che è essenziale disporre di pentole compatibili, poiché solo le pentole magnetiche possono funzionare con un piano cottura a induzione.

 

Altri modelli che consigliamo

Aigostar BlueFire 30PKZ (59.99 € al momento della pubblicazione): Una terza soluzione poco costosa. Durante i nostri test, abbiamo notato che 1 L di acqua riscaldata alla massima potenza (2000 W) su questo piano cottura ha impiegato poco più di 4 minuti per bollire. Abbiamo misurato il diametro del piano di cottura a 20 cm, ma abbiamo constatato che rilevava le dimensioni degli utensili utilizzati e non riscaldava oltre i bordi. I comandi a sfioramento sono reattivi e abbastanza facili da capire. D’altro canto, abbiamo riscontrato una mancanza di precisione nella chiusura a prova di bambino. Nonostante ciò, il timer è stato all’altezza delle nostre aspettative, fermando il piano cottura al termine del tempo previsto. Con i suoi 1,60 m, il cavo di alimentazione è anche il più lungo di tutti i modelli testati. Tuttavia, abbiamo preferito lasciarlo fuori dalla selezione principale perché sembrava un po’ più economico del Domo, ma anche per il riscaldamento leggermente meno uniforme (6°C di differenza) e per il rumore leggermente più forte (soffiatore accompagnato da uno sgradevole ronzio acuto).

Duxtop 9600LS (68.99 € al momento della pubblicazione): Un’alternativa di fascia media. Con 2 programmi di cottura direttamente accessibili (bollire, mantenere in caldo), questo piano cottura a induzione ha una superficie di 20 cm che può ospitare pentole di almeno 12 cm. Durante i nostri test, abbiamo potuto confermare che ha effettivamente rilevato la nostra piccola padella, impedendole di riscaldarsi oltre la sua superficie. Il blocco bambini e il timer si sono rivelati efficaci. I comandi a sfioramento sono stati reattivi e abbiamo potuto impostare la temperatura e la potenza su 20 livelli (da 100 a 2100 W e da 50 a 240°C). A nostro avviso, le prestazioni sono state abbastanza buone (l’acqua è arrivata a ebollizione in 3 minuti e 15 secondi), ma il piano cottura non si è riscaldato in modo uniforme come gli altri (6°C di differenza). Inoltre, produceva un ronzio piuttosto fastidioso, oltre al rumore prodotto dalla ventola. Questi sono i motivi per cui abbiamo preferito il Tefal.

Severin DK 1031 (131.99 € al momento della pubblicazione): Un secondo modello con doppia zona di cottura. Nei nostri test, questo è stato il modello con il cavo più corto (1,20 m). Inoltre, tende a riscaldare più del dovuto alla temperatura più bassa (85°C invece di 60°C), il che non è molto pratico se si vogliono preparare salse. Il doppio focolare da 22 cm può ospitare pentole da 18 a 22 cm. Inoltre, abbiamo constatato che il diametro di riscaldamento si adatta effettivamente ai contenitori più piccoli. Tuttavia, poiché il piano di cottura di sinistra è meno potente (7 livelli rispetto ai 10 di quello di destra) rispetto agli altri piani di cottura che abbiamo testato (senza sapere esattamente di quanti watt è ridotto il piano di sinistra rispetto a quello di destra), il litro d’acqua ha inevitabilmente richiesto più tempo per bollire rispetto agli altri (5 minuti e 50 secondi). Tuttavia, è ancora una buona alternativa se si desidera una soluzione a due fuochi che non sappia di plastica.

 

Traduzione di Selectos

Lascia un commento