Raffreddamento ad Acqua o ad Aria: Vi Aiutiamo a Scegliere

Pubblicato il 7 aprile 2022 

Dopo aver trascorso 20 ore a confrontare 37 sistemi di raffreddamento della CPU (ventola e watercooling), ecco i nostri consigli su come scegliere tra questi due sistemi.

 

La ventola, ideale per i piccoli budget

Ventirad

PUNTI BUONI
  • Facile da installare
  • Economico
  • Facile da configurare
PUNTI NEGATIVI
  • Socket è l'unico supporto
  • Capacità di raffreddamento inferiore a quella di un modello ad acqua
  • Design non discreto

Il raffreddamento a ventola è un sistema che utilizza l’aria per controllare la temperatura del processore. Questo sistema è di solito più economico, il che spiega la sua popolarità. È anche conveniente in termini di installazione e configurazione. Questo lo rende ideale per imparare ad assemblare i PC.

Si mette nella tua presa e lo usi per reggere la tua installazione. Pertanto, se si decide di installare un’unità di raffreddamento di grandi dimensioni, sarà necessario investire in una scheda madre rinforzata per evitare che il socket sia troppo sollecitato e ridurre al minimo il rischio di rottura.

L’ultimo punto da considerare è che il potenziale di raffreddamento di un ventirad è teoricamente inferiore a quello di un watercooler AIO. Tuttavia, a meno che non stiate facendo un pesante overclocking, un modello ad aria può essere più che sufficiente.

 

Il watercooling AIO, progettato per i perfezionisti

Watercooling

PUNTI BUONI
  • Maggiore capacità di raffreddamento
  • Meno necessità di connettori
  • Dimensioni ridotte
PUNTI NEGATIVI
  • Più rumoroso
  • Generalmente più costoso
  • Durata limitata

Il watercooling è considerato l’ultima soluzione di raffreddamento nelle configurazioni PC grazie all’uso dell’acqua per raffreddare il sistema. I modelli AIO (all-in-one) hanno democratizzato questo sistema rendendolo molto più facile da gestire. Di conseguenza, è ora possibile sfruttare la potenza di raffreddamento dei sistemi ad acqua senza essere un esperto.

Tuttavia, il watercooling è composto da vari componenti meccanici, il che significa un maggior rischio di rottura (e quindi una durata di vita più breve) e generalmente un livello di rumore più elevato a causa della pompa necessaria per far circolare il liquido.

 

In conclusione

In sintesi, la scelta tra un watercooler e una ventola è essenzialmente una questione di gusto ma anche di budget.

La vostra scelta deve essere fatta con cognizione di causa e secondo i vostri gusti e bisogni. Secondo noi, il raffreddamento ad aria rimane la soluzione più adatta a tutti. La ventola è ancora la soluzione più versatile e può persino competere con i sistemi di watercooling AIO. Le soluzioni ad acqua personalizzate, d’altra parte, sono riservate all’élite.

Lascia un commento