Cyclette o Ellittica: ti aiutiamo a scegliere

Pubblicato il 23 marzo 2022 

Dopo aver passato 45 ore a confrontare 56 macchine per il fitness nella nostra redazione, ecco i nostri consigli su quale tipo di macchina (cyclette o ellittica) è più adatta alle tue esigenze.

 

La cyclette, ideale per le articolazioni

PUNTI BUONI
  • Formato piccolo
  • Delicato sulle articolazioni
  • Adatto per i principianti
PUNTI NEGATIVI
  • Esercita meno la parte superiore del corpo

La cyclette fa bene al cuore e alla circolazione del sangue, e permette di migliorare il cardio e la resistenza. A differenza della corsa, non attacca le articolazioni, poiché elimina la pressione esercitata su di esse ad ogni passo. Infatti, questo è uno dei motivi per cui è ampiamente utilizzato per la riabilitazione e dagli anziani.

Questa macchina lavora principalmente gli arti inferiori, soprattutto cosce, polpacci e glutei. I movimenti eseguiti sono paragonabili a quelli di un ciclista. In 30 minuti di attività, si possono bruciare tra 200-400 Kcal (a seconda dell’intensità).

Il loro grande vantaggio, rispetto ai trainer ellittici, è la loro dimensione. Essendo più piccoli, sono ideali per gli appartamenti o per l’allenamento a casa.

 

Il trainer ellittico, per un allenamento più completo

PUNTI BUONI
  • Attiva un maggior numero di muscoli
  • Significativa perdita di calorie
  • Backpedalling
PUNTI NEGATIVI
  • Leggermente più aggressivo sulle articolazioni

Come la cyclette, il trainer ellittico ha un effetto favorevole sul sistema cardiovascolare. Non è dannoso per le articolazioni, ma rispetto al suo concorrente, si limita a ridurre la pressione esercitata piuttosto che sopprimerla totalmente.

Per contro, il lavoro fisico non si limita alle gambe, poiché vi farà muovere l’80% dei vostri muscoli.

Anche se i glutei, le cosce e i polpacci sono quelli che si esercitano di più, permette anche di sviluppare in dosi medie i dorsali, gli addominali, le braccia, le spalle e i pettorali.

In breve, combina i movimenti della corsa, del nordic walking e dello sci di fondo. La pedalata all’indietro, invece, è un vantaggio non trascurabile offerto raramente dalla cyclette. In 30 minuti di allenamento, si perdono tra 250-450 kcal, un po’ più che su una cyclette.

 

In conclusione

La cyclette e l’ellittica si distinguono principalmente per il movimento della pedalata, poiché una attiva un maggior numero di muscoli e l’altra non è così aggressiva sulle articolazioni.

Anche se la cyclette permette un allenamento più mirato ed è più accessibile per i principianti, deve essere completata da altre attività fisiche. Per quanto riguarda il trainer ellittico, è particolarmente raccomandato per la perdita di peso, ma deve essere usato con più attenzione.

Lascia un commento