La Migliore Cipria Opacizzante

Aggiornato il 22 agosto 2023

Dopo aver testato 8 ciprie, abbiamo concluso che la Maybelline New-York Fit Me Matte + Poreless è la migliore cipria opacizzante in circolazione grazie alla sua grande tenuta. E se cercate una cipria con un’ottima composizione, questa è quella di Benecos che vi consigliamo.

Questo comparativo è certificato al 100% imparziale e segue il nostro processo di selezione

La nostra scelta, la migliore gamma media

Maybelline New-York Fit Me Matte + Poreless (9 g)

Questa cipria compatta è la migliore opzione per opacizzare rapidamente l’incarnato, senza doverne applicare molta. Inoltre, offre un’eccellente tenuta per tutto il giorno.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Maybelline New-York Fit Me Matte + Poreless

Durante i nostri test, questa è stata la cipria che ha opacizzato meglio l’incarnato. Per ottenere questo risultato, è sufficiente applicarne una quantità minima. Per facilitare l’applicazione, il marchio include nell’astuccio un piumino rotondo di buone dimensioni. Il piumino ha una consistenza leggermente atipica, simile al lattice, cosa piuttosto rara per questo tipo di prodotti. Non abbiamo trovato informazioni sul materiale del piumino e possiamo solo supporre che si tratti di lattice. C’è anche uno specchio, che è piuttosto pratico.

Abbiamo anche pensato che avesse un’ottima tenuta. La nostra carnagione era sempre bella e opaca a fine giornata. Ciò è reso possibile dalla presenza di perlite, che assorbe il sebo in eccesso. Il resto della composizione è buono. Tuttavia, contiene talco, silicone e può contenere biossido di titanio. Per questo motivo, questa cipria dovrebbe essere evitata se si ha la pelle a tendenza acneica.

Siate consapevoli che sul sito ufficiale è disponibile in 10 tonalità diverse. Abbiamo provato la tonalità ‘115 Ivory’, che si è rivelata un po’ più chiara e meno luminosa di quanto non appaia nella foto online. Tuttavia, si adattava bene alla nostra carnagione chiara.

 

 

Migliore economica

Polvere minerale naturale Benecos (10 g)

Questa è l’unica polvere sciolta che consigliamo in questa selezione principale. Ha una composizione quasi perfetta, un buon potere opacizzante e una buona tenuta.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Polvere minerale naturale Benecos

Disponibile in 4 tonalità, di cui una trasparente, durante il nostro test abbiamo provato la tonalità “sabbia chiara” e l’abbiamo trovata più chiara di quanto apparisse online. Nel nostro caso, questo si è rivelato piuttosto vantaggioso, in quanto si adattava bene alla nostra carnagione abbastanza chiara, ma non lo consigliamo alle pelli molto chiare per le quali sarà un po’ troppo scuro.

Abbiamo apprezzato la presenza del puff. Soprattutto perché era particolarmente morbido e la sua piccola stringa offriva una buona presa, facilitando l’applicazione.

D’altra parte, essendo la polvere sciolta, tendeva a “volare” quando aprivamo il barattolo. Per evitare di respirarla (può contenere biossido di titanio), si consiglia di capovolgere il barattolo chiuso (senza il soffio) e di scuoterlo leggermente per far cadere la polvere nel coperchio. Poi si apre delicatamente a testa in giù e la polvere può essere tamponata direttamente con il puff.

In termini di efficacia, non siamo convinti che questa cipria uniformi e mascheri davvero le imperfezioni come pubblicizzato. Tuttavia, ci è sembrato che opacizzasse bene l’incarnato. Infine, ha resistito bene per tutta la giornata, anche se la zona T tendeva a brillare un po’ alla fine.

 

Alternativa economica

Rimmel Stay Matte Poudre (14 g)

Con il suo buon effetto opacizzante, questa cipria compatta offre la migliore tenuta per tutto il giorno a questo prezzo. Ha anche il vantaggio di essere disponibile in 8 tonalità diverse.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Rimmel Stay Matte Poudre

Nei nostri test, abbiamo trovato questa cipria compatta efficace nell’opacizzare l’incarnato e nel contrastare la lucidità della pelle, anche durante una giornata di 12 ore. Abbiamo scelto la tonalità “001 transparent”, che si è rivelata adatta alla nostra pelle chiara. Sul sito ufficiale del marchio è disponibile anche in altre 7 tonalità, ma a nostro avviso mancano le tonalità più scure.

Questa cipria non include alcun accessorio. Si consiglia di applicarla con un pennello o un soffio morbido, se lo si possiede.

Tuttavia, il motivo per cui l’abbiamo inserita come alternativa e non come prima scelta è la sua composizione davvero deplorevole. Contenendo talco, polimeri sintetici, oli minerali, siliconi, parabeni, sospetti interferenti endocrini, allergeni e altro ancora, questa cipria è chiaramente da evitare se avete una pelle sensibile o problematica o se soffrite di allergie. Inoltre, può contenere biossido di titanio.

 

La nostra selezione

La nostra scelta, la migliore gamma mediaMigliore economicaAlternativa economica
Maybelline New-York Fit Me Matte + Poreless (9 g) Polvere minerale naturale Benecos (10 g) Rimmel Stay Matte Poudre (14 g)
Questa cipria compatta è la migliore opzione per opacizzare rapidamente l'incarnato, senza doverne applicare molta. Inoltre, offre un'eccellente tenuta per tutto il giorno. Questa è l'unica polvere sciolta che consigliamo in questa selezione principale. Ha una composizione quasi perfetta, un buon potere opacizzante e una buona tenuta. Con il suo buon effetto opacizzante, questa cipria compatta offre la migliore tenuta per tutto il giorno a questo prezzo. Ha anche il vantaggio di essere disponibile in 8 tonalità diverse.
6.90 € su Amazon 7.00 € su Amazon 2.70 € su Amazon

 

300+ Confronti
3000+ Prodotti Testati
100% Imparziale

Perché fidarsi di noi ?

Selectos confronta e testa centinaia di prodotti per aiutarvi a fare acquisti migliori. A volte riceviamo una commissione quando acquistate attraverso i nostri link, che contribuisce a finanziare il nostro lavoro. Saperne di più

 

Come abbiamo effettuato il test?

Per testare le polveri opacizzanti, abbiamo innanzitutto preso nota del tipodi polvere (compatta o sciolta). Abbiamo anche annotato l’eventuale presenza di accessori come un puff per applicare la polvere o uno specchio.

Poi, abbiamo applicato ciascuna delle polveri, verificando se effettivamente riuscivano a matificare l’incarnato dopo l’applicazione della nostra BB cream e della nostra anti-cerchi scuri. Abbiamo notato di sfuggita se erano facili da applicare, ma anche se bisognava applicarne molti prima di ottenere un buon risultato. Alla fine della giornata (dopo 12 ore), abbiamo giudicato se la loro tenutaera buona o meno.

Infine, abbiamo controllato se l’elenco degli ingredienti fosse chiaramente indicato sulle scatole e se la composizione fosse buona o meno, prestando particolare attenzione al biossido di titanio (pericoloso per la salute se inalato o ingerito).

 

Come scegliere la polvere opacizzante

Sebbene le ciprie opacizzanti e le altre polveri di finitura abbiano come obiettivo primario quello di controllare la lucidità del viso, allo stesso tempo aiutano il trucco a durare più a lungo, a sfumare le piccole imperfezioni e le linee sottili e talvolta a uniformare il tono della pelle. Ma perché queste belle promesse siano mantenute e soprattutto per evitare un innaturale effetto cipriato, è necessario optare per una cipria di qualità adatta alle proprie esigenze.

Le ciprie opacizzanti che abbiamo testato

Per aiutarvi a fare una scelta ponderata, vi consigliamo di prestare particolare attenzione ai seguenti punti:

  • Il formato: le polveri sono disponibili in forma libera o compatta o pressata. Mentre quest’ultima è molto pratica in quanto limita la dispersione del prodotto ovunque durante l’uso ed è ideale da portare in borsetta per un piccolo ritocco facile durante la giornata, la cipria sciolta rimane più popolare e apprezzata dagli utenti. Per quest’ultima, l’ideale è optare per una confezione della polvere dotata di un piccolo setaccio o di un coperchio protettivo rimovibile, che vi eviterà eventuali danni o contrattempi.

Cipria opacizzante

  • Le tonalità: la maggior parte delle polveri in commercio è disponibile in versione trasparente o traslucida. Di conseguenza, sono adatte a tutte le tonalità di pelle o quasi tutte , e possono essere utilizzate per opacizzare l’incarnato rimanendo discrete. Nel frattempo, le polveri colorate sono spesso ideali per aggiungere un po’ di copertura in più al viso. Purtroppo, la scelta in termini di colori è ancora troppo spesso limitata. Per un look naturale, in ogni caso, assicuratevi di applicare la cipria con mano leggera.
  • Tipo di pelle: se avete lapelle grassa e volete controllare la lucidità e l’eccesso di sebo, potete applicare la vostra cipria su tutto il viso, sapendo che potrebbe essere necessario un piccolo ritocco nel corso della giornata. Le pelli normali e miste possono generalmente accontentarsi di una leggera spolverata di cipria sulla zona T per prolungare la tenuta del trucco, mentre le pelli secche dovrebbero idealmente optare per ciprie leggere che difficilmente si aggrappano alle zone più secche del viso. Una cipria leggera e molto fine è ottimale anche per non marcare linee sottili e rughe sulle pelli più mature.

Polvere opacizzante

  • La composizione: mentre una particolare attenzione ai conservanti e ad altri ingredienti discutibili è ovviamente come sempre de mise, riteniamo importante evidenziare tre componenti specifiche delle polveri e le controversie ad esse associate:
    Mica: il dibattito non ruota attorno alla salute, ma si basa piuttosto su una questione etica. Questo minerale, utilizzato come colorante e/o per il suo effetto scintillante nei cosmetici, è troppo spesso legato al lavoro minorile, soprattutto nelle regioni povere dell’India. La cosa migliore da fare è quindi verificare l’origine etica della mica utilizzata nei prodotti di make-up, o anche la sua origine sintetica. Purtroppo, la maggior parte dei marchi manca di trasparenza in questo campo.
    Talco: il suo basso costo di produzione lo rende spesso un ingrediente “riempitivo” di prima scelta. Sebbene sia considerato rischioso soprattutto nei prodotti per l’igiene intima, è comunque potenzialmente irritante per la pelle in altri tipi di cosmetici. Se possibile, evitatelo a favore di amidi, silice o argille.
    Coloranti minerali: la maggior parte delle polveri contiene coloranti minerali, come ossicloruro di bismuto, ossido di ferro o biossido di titanio. L’uso di quest’ultimo è attualmente piuttosto controverso, soprattutto quando compare in prodotti che possono essere ingeriti/inalati o sotto forma di nanoparticelle. Se si preferisce limitare l’uso dei coloranti, si può optare per le versioni trasparenti delle polveri opacizzanti.

Polvere opacizzante

PS: per il modo migliore di applicare la cipria, date un’occhiata alla nostra selezione di pennelli per il trucco.

 

Altre polveri opacizzanti che consigliamo

L’Oréal Paris Accord Parfait (€7,70 per 9g al momento della pubblicazione) : La nostra terza scelta economica. Nonostante la presenza di talco (e potenzialmente di biossido di titanio), questa cipria compatta offre una composizione complessivamente più che dignitosa. Include uno specchio e un piumino per la cipria, ma quest’ultimo è piuttosto aneddotico (troppo piccolo per essere davvero pratico e privo di qualità). Durante i nostri test, abbiamo constatato che offre un buon effetto opacizzante e che riesce a durare tutto il giorno. La sua texture è risultata più polverosa che cremosa, contrariamente a quanto indicato online, ma questo non ci ha disturbato durante l’applicazione. Sul sito ufficiale del marchio sono disponibili 13 diverse tonalità. Abbiamo testato la tonalità “1.R Ivoire Rosé”, che si adatta alla nostra pelle chiara. Il motivo per cui abbiamo preferito quello di Rimmel, nonostante la sua composizione molto migliore, è che ci è sembrato che il suo effetto opacizzante fosse un po’ meno buono.

NYX Professional Makeup Can’t Stop Won’t Stop Mattifying Powder (£8,95 per 6g al momento della pubblicazione): L’unica cipria compatta senza biossido di titanio. Questa si è rivelata l’unica cipria compatta a non contenere biossido di titanio tra tutte quelle che abbiamo testato. È disponibile in 12 tonalità diverse sul sito ufficiale di NYX e per una volta alcune sono davvero scure, il che è piuttosto raro e può adattarsi a una gamma più ampia di tonalità di pelle. Per i nostri test abbiamo scelto la tonalità “chiara”, che si adatta alla nostra pelle chiara. La sua texture extra-polverosa era molto facile da prelevare con il pennello e si applicava facilmente. Abbiamo constatato che opacizzava bene l’incarnato, ma avrebbe potuto essere più duratura. In effetti, la zona T era un po’ lucida a fine giornata, il che non ci ha permesso di includerlo nella nostra selezione principale.

Polvere sciolta di Yves Rocher (€17,99 per 15g al momento della pubblicazione): Una cipria in polvere libera senza biossido di titanio. Disponibile in un unico colore, questa cipria ha una tonalità abbastanza chiara e leggermente rugiadosa. Nei nostri test ha funzionato bene con la nostra pelle chiara, ma dubitiamo che sia così per le pelli più scure o più opache. Ci è piaciuto il puff. Soprattutto perché è piuttosto pratico in termini di dimensioni e di cordoncino in cui si possono infilare le dita per una presa migliore. Sebbene non abbiamo notato alcun effetto di offuscamento, è riuscito a opacizzare la nostra pelle dopo l’applicazione della BB cream, senza doverne applicare molta. Inoltre, abbiamo riscontrato una buona tenuta per tutto il giorno. Infine, la sua composizione è corretta, senza essere perfetta (contiene talco), e non contiene biossido di titanio.

 

Altre polveri opacizzanti testate

NYX Professional Makeup HD Finishing Powder (8,95€ per 8g al momento della pubblicazione): Non solo questa cipria non è riuscita a opacizzare veramente la nostra carnagione durante i nostri test, ma non è nemmeno durata per tutto il giorno.

Bourjois Poudre Libre (€12,00 per 32g al momento della pubblicazione):Questa cipria non è stata quella che ha opacizzato maggiormente il nostro incarnato durante i nostri test. Inoltre, non ha mantenuto una buona tenuta durante la giornata e abbiamo potuto osservare una maggiore lucentezza rispetto alle altre polveri.

 

Lascia un commento