Le Migliori Cuffie Cablate

Aggiornato il 4 giugno 2020

Dopo diverse ore di ricerca tra una trentina di modelli di cuffie cablate, siamo giunti alla conclusione che le più interessanti sono le Beyerdynamics DT240 Pro. Sia sedentarie che nomadi, offrono una qualità audio di prim’ordine senza trascurare la qualità di produzione.

 

La nostra scelta, miglior di fascia media

Beyerdynamics DT240 Pro

Pensate per gli amanti della qualità audio, sono sia sedentarie che nomadi. Offrono un buon comfort di utilizzo e una resa naturale ed equilibrata.

Con la loro qualità sonora chiara ed equilibrata in tutte le aree, possono essere utilizzate sia per l’ascolto professionale che per lo svago, anche se sono destinate principalmente agli audiofili. Tuttavia, il loro isolamento acustico è perfettibile e le dimensioni possono arrecare disturbo alle orecchie più grandi.

 

Migliore soluzione economica

AKG K72

Un'attrezzatura semi-professionale ad un prezzo ragionevole - questo è ciò che AKG offre con questo modello. La posizione entry level non impedisce a queste cuffie di offrire un'ottima qualità audio.

Combinando un comfort di prim’ordine e un’elevata qualità del suono per il loro prezzo, AKG ha giustamente colpito nel segno. Possono anche vantarsi di offrire un certo piacere d’ascolto grazie ai bassi sufficientemente presenti. Le uniche critiche che possiamo formulare sono legate al cavo inamovibile e alla qualità dei medi. 

 

Miglior di fascia alta

Audio-Technica ATH-M50X

Con l'ottima qualità di fabbricazione e il suono dettagliato ed equilibrato, si tratta ancora uno dei migliori prodotti sul mercato. Sono anche molto confortevoli, il che promette lunghe sessioni di ascolto.

Nonostante l’arrivo di una nuova versione con l’MSR7B, questo modello è ancora un’ottima scelta, soprattutto al prezzo a cui viene offerto. Che siate audiofili o professionisti, offre un’altissima precisione, senza distorsioni. Di certo, queste cuffie non sono fatte per essere usate in viaggio, con il loro isolamento passivo piuttosto limitato… Ma non è a questo che sono destinate.

 

Alternativa di fascia media

Sony MDR-7506

Introdotta molti anni fa, questa gamma di cuffie è il punto di riferimento del settore quando si tratta di cuffie per il monitoraggio. La sua caratteristica principale è l'eccezionale qualità del suono.

Se si desidera un equilibrio tra prezzo e qualità del suono, allora le MDR-7506 sono la scelta ideale. Non sono certo le più pratiche con il loro cavo lungo e robusto, ma in termini di audio, sono un riferimento. Pensiamo sia un peccato che il marchio non abbia prestato maggiore attenzione al suo aspetto visivo, che non è al livello delle sue capacità. 

 

La nostra selezione

La nostra scelta, miglior di fascia mediaMigliore soluzione economicaMiglior di fascia altaAlternativa di fascia media
Beyerdynamics DT240 ProAKG K72Audio-Technica ATH-M50XSony MDR-7506
Beyerdynamics DT240 ProAKG K72Audio-Technica ATH-M50XSony MDR-7506
Pensate per gli amanti della qualità audio, sono sia sedentarie che nomadi. Offrono un buon comfort di utilizzo e una resa naturale ed equilibrata.Un'attrezzatura semi-professionale ad un prezzo ragionevole - questo è ciò che AKG offre con questo modello. La posizione entry level non impedisce a queste cuffie di offrire un'ottima qualità audio.Con l'ottima qualità di fabbricazione e il suono dettagliato ed equilibrato, si tratta ancora uno dei migliori prodotti sul mercato. Sono anche molto confortevoli, il che promette lunghe sessioni di ascolto.Introdotta molti anni fa, questa gamma di cuffie è il punto di riferimento del settore quando si tratta di cuffie per il monitoraggio. La sua caratteristica principale è l'eccezionale qualità del suono.

 

Su quali criteri si è basata la nostra scelta?

Il mondo delle cuffie è pieno di possibilità. La difficoltà principale nella scelta del modello più adatto a noi proviene dalla varietà di prodotti a nostra disposizione. In questo articolo ci siamo concentrati sulle cuffie per audiofili amatoriali, privilegiando i modelli progettati in funzione della fedeltà del suono. 

Abbiamo quindi cercato il miglior equilibrio tra i criteri definiti di seguito:

  • Qualità del suono: nel caso delle cuffie cablate, il tipo di suono ricercato è neutro, in modo da garantire una riproduzione naturale, qualunque sia il mezzo di ascolto. In questo senso, le cuffie devono garantire la risposta in frequenza più piatta possibile, al fine di evitare un’enfasi esagerata su determinati elementi, a differenza delle cuffie per il grande pubblico, che hanno un particolare colore del suono. In effetti, questo tipo di cuffie viene utilizzato principalmente per il monitoraggio o da parte degli audiofili. 
  • Comfort: guarda lo spessore e il materiale delle imbottiture. Più sono spesse, più a lungo si possono tenere le cuffie sulle orecchie. Poi, l’arco deve essere progettato con un buon materiale, ma anche essere regolabile, per adattarsi al meglio alla morfologia della testa e garantire un buon supporto. Alcuni esercitano una forte pressione sul cranio, rendendo le cuffie scomode per ascolti prolungati. Anche il peso è un elemento importante.
  • Isolamento acustico: per una buona riproduzione della scena sonora, gli audiofili in genere optano per i cosiddetti modelli aperti, che consentono ai diversi suoni di filtrare di più. Di conseguenza, l’isolamento è spesso trascurato, ma alcuni caschi cercano di compensare questo difetto. Anche lo spessore e le dimensioni delle imbottiture influenzano questo fattore. Se questo aspetto è importante per voi, dovreste guardare piuttosto ai modelli chiusi.
  • Mobilità: se si desidera optare per l’uso mobile, la robustezza e la praticità del casco sono importanti. Per favorire questi fattori, è necessario optare per modelli che privilegiano materiali più nobili o, in mancanza di questi, una plastica di qualità superiore. Alcune cuffie offrono auricolari girevoli come bonus, consentendo di ridurne le dimensioni. Per i modelli cablati, un ultimo fattore da considerare è la lunghezza del cavo. In effetti è abbastanza difficile infilare più di 2 metri di cavo in tasca.

Siamo partiti da una trentina di modelli e, dopo aver analizzato questi criteri, ne abbiamo selezionati solo 10. Abbiamo poi consultato diversi siti di recensioni critiche in inglese e francese, forum, blog, ecc. e siamo riusciti a stilare una selezione finale dei 4 migliori auricolari cablati del momento appartenenti a diverse fasce di prezzo.

​​​​​​​​​​​​​​​​Laureato in marketing, ha un buon fiuto per distinguere il vero dal falso nelle presentazioni di vendita dei prodotti e per decifrare il linguaggio delle marche. Profondamente technofilo e appassionato da sempre di industria automobilistica, conosce a fondo le innumerevoli specificità tecniche dell'high-tech ed è sempre aggiornato sulle ultime novità e tendenze del settore.


Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments