Il Miglior Coltello da Sopravvivenza

Aggiornato il 17 giugno 2020

Dopo aver passato diverse ore a confrontare una trentina di modelli, abbiamo stabilito che il Gerber LMF II Infantry è il miglior coltello da sopravvivenza attualmente in circolazione. Progettato per uso militare, è versatile e non c’è molto che gli resista. La sua affidabilità è indiscutibile e il suo dispositivo a infrarossi lo rende discreto. Tuttavia, per i campeggiatori occasionali, raccomandiamo il Gerber Bear Grylls G1516, più compatto ma comunque valido.

 

La nostra scelta, migliore di fascia media

Gerber LMF II Infantry

Versatile, confortevole, affidabile e molto resistente, questo strumento per professionisti è stato progettato dalle Forze Speciali Americane. È dotato di un sistema a infrarossi e assorbe efficacemente le cariche elettriche.

Si tratta di un coltello da sopravvivenza di buona fattura, con una lama affilata. Inizialmente utile per i soldati americani, ora è diventato un esempio indispensabile di versatilità ed efficienza. Sa essere discreto oltre che robusto e resiste nel tempo. Grande e piacevole da tenere in mano, protegge non solo dagli altri ma anche dalle insidie della natura.

 

Migliore soluzione economica

Gerber Bear Grylls G1516

Questo modello è ideale per tagliare piccoli legni o piccoli oggetti in un ambiente boschivo. Dotato di una lama fissa liscia e di un'impugnatura in nylon, ha dimensioni compatte, e risulta molto facile da maneggiare per chi ha mani piccole.

Questo coltello a lama fissa liscia è piuttosto piccolo, ma è utile per tagliare il legno o piccole cose. Realizzato con un manico in nylon e una lama in acciaio, è abbastanza resistente per il suo prezzo. Infatti, può essere utilizzato per molte attività ed è piuttosto facile da gestire, secondo i suoi acquirenti. Inoltre, viene fornito con una fondina in nylon che può essere agganciata alla cintura e con una guida di sopravvivenza.

 

Migliore di fascia media

Gerber Bear Grylls Ultimate Pro

Questo modello ambidestro, affidabile per la sopravvivenza, è molto ergonomico. La presa eccellente e la durata nel tempo sono punti di forza innegabili per resistere in un ambiente naturale pericoloso.

Questo strumento è uno dei prodotti di punta del marchio, che qui dimostra tutta la sua esperienza in termini di robustezza e buone prestazioni. Le sue dimensioni sono perfette e il design ambidestro è la prova della sua buona ergonomia. I diversi componenti di cui è dotato consentono di ottimizzare le vostre avventure e garantire ulteriormente sopravvivenza.

 

Alternativa economica

Mora Companion MG

Facile da gestire, è molto pratico per un'escursione o un'occasionale gita in campeggio. Inoltre, la sua lama è sufficientemente affilata per tagliare piccoli oggetti di uso quotidiano.

La Mora Companion MG non garantisce il taglio di oggetti di grandi dimensioni, ma è utilizzabile durante le battute di pesca o le escursioni a piedi. Tra i suoi punti di forza vi sono la manovrabilità, la presa e la solidità nonostante il manico in plastica. Per quanto riguarda il prezzo, è difficile fare meglio di questo modello! 

 

Alternativa di fascia media

Gerber Bear Grylls Ultimate Fixed Blade

Robusto, leggero e maneggevole, offre una resistenza su cui si può contare nella maggior parte degli ambienti. Pratico ed ergonomico, è semplice da usare e la sua versatilità gli consente di affrontare molte situazioni delicate.

Questo coltello si distingue per l’interessante rapporto qualità/prezzo. Robusto, pratico, versatile e facile da usare, permette di cavarsela se ci si perde in mezzo alla foresta. I suoi componenti ne garantiscono la resistenza e il comfort, soddisfacendo tutti gli standard di un vero e proprio coltello da sopravvivenza.

 

Alternativa di fascia alta

Benchmade Bushcrafter 162

Questo modello a lama fissa piuttosto ingombrante è stato progettato per coloro che si trovano ad affrontare situazioni molto più pericolose. Resistenza e durata sono gli assi principali di un design praticamente impeccabile.

Questo modello affilato mostra molteplici qualità che ne giustificano il posto come alternativa al top di gamma. Sebbene sia più ingombrante, il marchio non ha badato a spese nella qualità dei materiali per garantirne resistenza e durata, soprattutto con un’impugnatura ben rifinita e confortevole e una lama molto affilata.

 

La nostra selezione

La nostra scelta, migliore di fascia mediaMigliore soluzione economicaMigliore di fascia mediaAlternativa economicaAlternativa di fascia mediaAlternativa di fascia alta
Gerber LMF II InfantryGerber Bear Grylls G1516Gerber Bear Grylls Ultimate ProMora Companion Heavy Duty MG carbonGerber Bear Grylls Ultimate Fixed BladeBenchamde Bushcrafter 162
Gerber LMF II InfantryGerber Bear Grylls G1516Gerber Bear Grylls Ultimate ProMora Companion MGGerber Bear Grylls Ultimate Fixed BladeBenchmade Bushcrafter 162
Versatile, confortevole, affidabile e molto resistente, questo strumento per professionisti è stato progettato dalle Forze Speciali Americane. È dotato di un sistema a infrarossi e assorbe efficacemente le cariche elettriche.Questo modello è ideale per tagliare piccoli legni o piccoli oggetti in un ambiente boschivo. Dotato di una lama fissa liscia e di un'impugnatura in nylon, ha dimensioni compatte, e risulta molto facile da maneggiare per chi ha mani piccole.Questo modello ambidestro, affidabile per la sopravvivenza, è molto ergonomico. La presa eccellente e la durata nel tempo sono punti di forza innegabili per resistere in un ambiente naturale pericoloso.Facile da gestire, è molto pratico per un'escursione o un'occasionale gita in campeggio. Inoltre, la sua lama è sufficientemente affilata per tagliare piccoli oggetti di uso quotidiano.Robusto, leggero e maneggevole, offre una resistenza su cui si può contare nella maggior parte degli ambienti. Pratico ed ergonomico, è semplice da usare e la sua versatilità gli consente di affrontare molte situazioni delicate.Questo modello a lama fissa piuttosto ingombrante è stato progettato per coloro che si trovano ad affrontare situazioni molto più pericolose. Resistenza e durata sono gli assi principali di un design praticamente impeccabile.
80.00 € su Coltelleria Collini

 

Su quali criteri si è basata la nostra scelta?

Il coltello da sopravvivenza è uno strumento essenziale da mettere nella borsa da trekking o da tenere a portata di mano nella tenda da campeggio e può essere utilizzato per diversi scopi. Ma non sempre si può capire a cosa serva realmente basandosi solo sul suo aspetto.

Così, per agevolarvi nella vostra ricerca, abbiamo raggruppato i criteri importanti da conoscere su questi strumenti di sopravvivenza: 

  • Il tipo di coltello: il coltello da caccia è un modello con lama fissa di oltre 15 cm, abbastanza appuntita e affilata. Il coltello tattico, originariamente destinato ai militari, è pensato per situazioni specifiche. Fissa o pieghevole, la sua lama non supera i 10 cm di lunghezza. Si noti che i coltelli fissi sono spesso più forti e resistenti dei coltelli pieghevoli, ma questi ultimi hanno il vantaggio di essere più compatti.
  • La lama: le sue dimensioni variano a seconda del tipo di coltello e del suo utilizzo. Può essere liscia o parzialmente dentellata. La lama clip-point ha una punta tagliata, un po’ come una sciabola. La lama spear-point ha una punta simmetrica. La lama tanto è dotata di una punta simile a quella di una cesoia da potatura. La needle point è estremamente affilata, mentre la trailing-point ha una curva crescente all’estremità della lama.
  • La lunghezza: più lunga è la lama, più è facile tagliare e separare. Tuttavia, una lama più lunga è più difficile da controllare e non permette di effettuare tagli molto precisi, o di intagliare il legno, per esempio. Una lama da 8 a 12 cm è più adatta per manovre precise e piccoli tagli. Ma se volete un buon compromesso e una lama versatile, optate per una lunghezza intermedia di 15 cm.
  • L’acciaio della lama: questo elemento definirà la durata del vostro coltello, la sua resistenza all’usura e alle condizioni estreme. Esistono due tipi di acciaio: gli acciai che si ossidano e contengono carbonio e gli acciai inossidabili (più diffusi). Gli acciai che si ossidano non resistono alla corrosione, ma sono più robusti, più resistenti e più facili da affilare. Ci sono anche alcuni acciai inossidabili che rendono il coltello molto solido, come l’AUS-8 o l’acciaio CPM3V.
  • L’impugnatura: per evitare che scivoli, dovrebbe essere idealmente dotata di un rivestimento antiscivolo di tipo gommoso. L’equilibrio tra l’impugnatura e la lama deve essere ottimale per favorire la maneggevolezza e dare più o meno potenza. I materiali utilizzati ne determinano la resistenza alle crepe, agli urti o alle condizioni estreme. Per un costo inferiore e una buona resistenza, si preferiscono materiali compositi in fibra di vetro come il popolare G-10 o lo Zytel.
  • L’ergonomia: a volte deploriamo una mancanza di ergonomia nell’apertura e nella chiusura dei coltelli. Queste due operazioni devono essere fluide e non interferire con la reattività dell’oggetto perché, in caso di emergenza, questo può avere delle conseguenze. Il bloccaggio automatico è generalmente molto apprezzato poiché offre una migliore stabilità. Questa opzione si può trovare sui coltelli pieghevoli.
  • Caratteristiche aggiuntive: alcuni modelli possono avere caratteristiche nascoste. Pertanto, permettono di cambiare le lame e si adattano a tutte le situazioni. Allo stesso modo, a volte possono essere trasformati in una fiocina (pratica per la pesca) o includere la funzione frangivetro. Naturalmente, tutto ciò contribuisce all’ergonomia generale del coltello.
  • Gli accessori: la custodia deve essere di buona qualità ed evitare qualsiasi attrito con la lama per non danneggiarla. Spesso contiene un sistema di fissaggi in modo da poterla posizionare in vita, alla cintura, al piede, ecc. Una cote serve ad affilare la lama, mentre un accendino è utile per accendere il fuoco. Se non sono disponibili accessori per l’affilatura, non esitate a consultare la nostra selezione dedicata. 

A partire da una trentina di modelli disponibili sul mercato, l’esame di questi criteri ci ha permesso di estrapolare rapidamente una quindicina di modelli particolarmente interessanti. 

Per decidere tra i modelli selezionati, abbiamo consultato le opinioni di utenti ed esperti su siti di vendita specializzati, blog, canali YouTube, ecc. Questa ricerca è stata condotta sia sul versante anglofono che su quello francofono, per una maggiore completezza.

Siamo stati così in grado di definire la nostra selezione dei 6 migliori coltelli da sopravvivenza attualmente disponibili sul mercato europeo.

​​​​​​​​​​​​​​​​Dopo uno stage come assistente di produzione presso la RTBF (canale televisivo nazionale belga), è presso Selectos che questa laureata in comunicazione muove i primi passi come web editor. Allenatrice di una squadra di basket e sportiva a tutto tondo, è con una vera esperienza nel settore che seleziona per voi i migliori prodotti per lo sport e il tempo libero.


Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments