La Migliore Penna Stilografica

Pubblicato il 19 luglio 2022

Dopo 8 ore di ricerca, l’analisi di 34 modelli e il test di 10 di essi, abbiamo infine stabilito che la Schneider Ceod Shiny è la migliore penna stilografica attualmente sul mercato.

Questo comparativo è certificato al 100% imparziale e segue il nostro processo di selezione

La nostra scelta, Meglio economico

Schneider Ceod Shiny

Combina un’elevata qualità di scrittura con una presa comodissima, grazie al pennino in acciaio inossidabile con punta all’iridio e all’impugnatura ergonomica. È adatta per utenti sia destri che mancini.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Schneider Ceod Shiny

Anche se il suo design ha solo un aspetto metallico perché è realizzato in plastica, questo non gli ha impedito di conquistare il German Design Award nel 2020. Dopo i nostri test, possiamo dire che rappresenta il miglior compromesso tra comfort e fluidità di scrittura. L’impugnatura triangolare in gomma facilita il posizionamento delle dita ed è molto comoda da tenere in mano, mentre il pennino scivola facilmente sulla carta senza far fuoriuscire troppo inchiostro. Il prezzo è un altro argomento a favore di questa stilografica per l’uso quotidiano, sia per scolari, studenti o professionisti.

 

 

Meglio di fascia media

Pilot MR Retro Pop

Questa stilografica si distingue per il design colorato, ma anche per la scrittura molto scorrevole e l’impugnatura sufficientemente piacevole per lunghe ore di utilizzo. È una delle migliori nella sua fascia di prezzo.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Pilot MR Retro Pop Collection

I risultati del nostro test sono positivi per questa stilografica. È caratterizzata da una buona qualità del tratto, esaltata da un pennino in acciaio ultraresistente. Il flusso è leggero, anche un po’ irregolare, ma non ostacola eccessivamente la scrittura e l’inchiostro si asciuga abbastanza rapidamente per i mancini. L’impugnatura è piacevole, anche se la giunzione tra l’area di presa e il corpo della penna è piuttosto pronunciata (qualcosa di positivo per evitare dolore alle dita.). Infine, sebbene questa sia la penna più pesante della nostra selezione, nella pratica l’abbiamo trovata abbastanza equilibrata. Cosa ci è piaciuto di più? Il suo eccellente design metallico.

 

Meglio di fascia alta

Waterman Hemisphere

Questo modello Waterman si distingue soprattutto per l’eleganza del design e della custodia, che lo rendono ideale come regalo. L’impugnatura e lo stile di scrittura lo rendono ideale per appunti brevi.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Waterman Hemisphere

Realizzata in acciaio inossidabile cromato e finiture placcate oro 23k, questa penna ha un corpo e un’impugnatura sottili ma piuttosto lunghi. Il pennino lungo e placcato in oro scivola bene sulla carta. Nei nostri test, tuttavia, abbiamo trovato la penna più adatta per la scrittura occasionale (annotazioni, firme, ecc.) che per l’annotazione a lungo termine, in quanto potrebbe risultare poco confortevole nel tempo. Questa stilografica deve quindi il suo posto nella selezione soprattutto alla qualità della fabbricazione e all’eleganza delle finiture, che la rendono tanto ornamentale quanto pratica.

 

Alternativa economica

Maped Nightfall

Leggera e comoda da impugnare, riteniamo che questa penna stilografica sia la scelta più adatta per i giovani scolari che imparano a scrivere, nonostante il fusto in plastica di qualità inferiore.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Maped Nightfall

Questo modello si è subito distinto nei nostri test grazie alla sua presa confortevole. L’impugnatura triangolare con rivestimento morbido permette di posizionare bene le dita. È anche leggero, il che significa che può sopportare lunghe sessioni di lavoro senza causare dolore. La punta all’iridio si attacca un po’ alla carta, quindi la scrittura è più lenta e meno fluida rispetto ad altri modelli, ma questo è perfettamente accettabile per un bambino che si esercita a scrivere. Nel complesso, il rapporto qualità-prezzo è buono.  

 

Alternativa di fascia media

Parker IM

È un modello semplice e funzionale, ideale per chi cerca una penna stilografica che faccia bene il suo lavoro, né più né meno. Il peso è certamente notevole, ma ciò è dovuto al suo design in acciaio inossidabile.

Aspetta… Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

Parker IM

Si tratta di un modello versatile che offre le stesse prestazioni che ci si aspetta da una penna stilografica classica. La scrittura è fluida, il flusso dell’inchiostro è abbastanza buono e l’impugnatura è comoda per prendere brevi appunti. I nostri test hanno dimostrato che la lenza è un po’ più larga dei suoi concorrenti, nonostante la punta in acciaio di dimensioni standard M. In termini di dimensioni, è un po’ più grande rispetto alla Parker Jotter.

 

La nostra selezione

La nostra scelta, Meglio economicoMeglio di fascia mediaMeglio di fascia altaAlternativa economicaAlternativa di fascia media
Schneider Ceod ShinyPilot MR Retro Pop CollectionWaterman HemisphereMaped NightfallParker IM
Schneider Ceod ShinyPilot Retro PopWaterman HemisphereMaped NightfallParker IM
Combina un'elevata qualità di scrittura con una presa comodissima, grazie al pennino in acciaio inossidabile con punta all'iridio e all'impugnatura ergonomica. È adatta per utenti sia destri che mancini.Questa stilografica si distingue per il design colorato, ma anche per la scrittura molto scorrevole e l'impugnatura sufficientemente piacevole per lunghe ore di utilizzo. È una delle migliori nella sua fascia di prezzo.Questo modello si distingue soprattutto per l'eleganza del design e della custodia, che lo rendono ideale come regalo. L'impugnatura e lo stile di scrittura lo rendono ideale per appunti brevi.Leggera e comoda da impugnare, riteniamo che questa penna stilografica di Maped sia la scelta più adatta per i giovani scolari che imparano a scrivere, nonostante il fusto in plastica di qualità inferiore.È un modello semplice e funzionale, ideale per chi cerca una penna stilografica che faccia bene il suo lavoro, né più né meno. Il peso è certamente notevole, ma ciò è dovuto al suo design in acciaio inossidabile.
Aspetta... Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti
Aspetta... Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti
Aspetta... Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti
Aspetta... Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti
Aspetta... Stiamo cercando il prezzo di questo prodotto su altri siti

 

Menzioni d’onore

Waterman Allure (18.00 € al momento della pubblicazione): una buona opzione per i destrimani. Questa stilografica di medie dimensioni è un po’ pesante, ma si impugna bene e scivola bene sulla carta. Tuttavia, deposita più inchiostro rispetto ai suoi concorrenti e quindi si asciuga più lentamente, rendendola inadatta ai mancini che rischiano di macchiarsi il braccio durante la scrittura. Il suo corpo in metallo cromato e la sua scorrevolezza sulla carta la rendono un’interessante alternativa a basso costo.

 

800+ Confronti
1000+ Recensioni
100% Imparziale

Perché fidarsi di noi ?

Selectos confronta e testa centinaia di prodotti per aiutarvi a fare acquisti migliori. A volte riceviamo una commissione quando acquistate attraverso i nostri link, che contribuisce a finanziare il nostro lavoro. Saperne di più

 

Come scegliere una penna stilografica?

In grado di offrire un’esperienza grafica e artistica unica, la penna stilografica si differenzia dalla sua omologa a sfera tanto per la qualità della scrittura – che è infatti più spessa e sofisticata – quanto per la natura dell’inchiostro utilizzato. Infatti, lontano dagli inchiostri a base di olio generalmente offerti dalle di biro, beneficia di un “carburante” liquido più tradizionale.

Stylo-plume
Le diverse piume messe alla prova. | Fonte: Selectos

Per scegliere la penna più adatta alle vostre esigenze, ecco un elenco di criteri da considerare prima dell’acquisto:

  • I materiali: mentre alcuni marchi offrono un rivestimento in metallo, altri hanno un corpo in plastica resistente, come l’ABS. Per il pennino, l’acciaio inossidabile è il materiale più comunemente utilizzato, ma alcuni modelli di fascia alta utilizzano piccoli tocchi d’oro per renderli più preziosi. A seconda dei materiali scelti, il peso e il prezzo saranno più o meno condizionati. 
Stylo à plume
Sono disponibili penne in metallo o in plastica resistente. A seconda del materiale, il prezzo e il peso variano. | Fonte: Selectos
  • Lo spazio per l’impugnatura: la qualità della scrittura dipende senza dubbio dal modo in cui si impugna la penna. Lo spazio per le dita deve essere sufficientemente lungo e comodo. Alcune penne sono in plastica, mentre altre sono in silicone e presentano segni specifici per posizionare correttamente le dita: queste ultime sono ideali per i bambini piccoli che imparano a scrivere.
Stylo-plume
Il pennino è disponibile in diversi calibri: extra fine, fine, medio (miglior compromesso) e largo. | Fonte: Selectos
  • Il pennino: è una delle parti più importanti della penna stilografica, poiché definirà la scrittura sulla carta. È disponibile in diverse misure; XF (extra fine), F (fine), M (media) e B (larga). La taglia M offre il miglior compromesso, poiché è utilizzata dall’80% degli utenti.
stylo-plume
La qualità della scrittura dipende da come si impugna la penna. | Fonte: Selectos
  • L’inchiostro e le cartucce: sebbene la maggior parte delle penne stilografiche utilizzi cartucce universali, solitamente disponibili in due diverse lunghezze, alcune utilizzano solo cartucce di marca. È inoltre importante verificare che l’inchiostro si asciughi abbastanza rapidamente.

 

Come abbiamo effettuato il test?

Per testare queste penne stilografiche, ci siamo naturalmente presi il tempo di scrivere con ognuna di esse. In primo luogo, abbiamo esaminato l’aspetto generale della stilografica, il suo peso e i materiali utilizzati. Abbiamo poi valutato il comfort della presa, in particolare la lunghezza e il materiale dell’area d’impugnatura (spazio per le dita).

Durante la scrittura, sono stati analizzati la fluidità della penna sulla carta, lo spessore del tratto e la quantità d´inchiostro erogato. È stata testata anche la velocità di asciugatura dell’inchiostro.

 

Altre penne stilografiche testate

BIC Xpen (14.59 € al momento della pubblicazione): impossibile terminare la prova. Sulla carta, questa penna si distingue per l’area d´impugnatura scanalata, progettata per utenti sia destrorsi che mancini. In pratica, però, abbiamo trovato il design in plastica molto scomodo. Inoltre, è stato impossibile scrivere una sola parola, nonostante la cartuccia d’inchiostro piena… Un difetto di fabbricazione, forse limitato a questo unico esemplare, ma che non ci ha fatto una buona impressione.

Lamy Safari (19,87 € al momento della pubblicazione): un design deludente interamente in plastica. Pur apprezzando la presenza di un indicatore d’inchiostro e la qualità di scrittura del pennino, questa penna non è riuscita a dimostrare un comfort di utilizzo tale da guadagnarsi un posto nella nostra selezione. In effetti, l’impugnatura triangolare potrebbe essere un vantaggio se non fosse realizzata in plastica. Lo stesso vale per l’assemblaggio della penna che, sebbene robusta, è esteticamente poco convincente per questa fascia di prezzo. 

Parker Jotter (21.50 € al momento della pubblicazione): troppo piccola per essere comoda. Anche se molto popolare, questa stilografica non ci ha convinto molto durante i nostri test. La penna è molto corta e sottile, ma l’impugnatura non è delle più comode e, anche se la scrittura è fluida, l’inchiostro sembra diluito e offre un risultato meno buono sulla carta. Nonostante il design elegante, non è la scelta migliore in questa fascia di prezzo.

 

 

Traduzione di Ramsés El Hajje

Lascia un commento