Spazzolino Manuale o Elettrico: Vi Aiutiamo a Scegliere

Pubblicato il 12 aprile 2022 

Dopo aver passato 16 ore a confrontare 26 spazzolini elettrici, ecco i nostri consigli su quale tipo di spazzolino (manuale o elettrico) si adatta meglio alle tue esigenze.

 

Lo spazzolino manuale, ideale per i piccoli budget

Brosse à Dents Électrique

PUNTI BUONI
  • Economico
  • Non richiede elettricità
PUNTI NEGATIVI
  • Meno efficace se non si usa la tecnica corretta

Lo spazzolino manuale richiede un piccolo investimento poiché costa da 2 a 5 €/pezzo e deve essere cambiato ogni 3 mesi. Così, il budget annuale è di soli 12-20 € a seconda dello spazzolino che si acquista (tipo di setole, marca, ecc.).

La cosa più importante da ricordare quando si fa la scelta è evitare di comprare uno spazzolino troppo lungo o largo e con setole dure. Più piccolo è lo spazzolino, più facile sarà scivolare tra i denti. Inoltre, una spazzola con setole troppo dure farà più male che bene perché irrita lo smalto e può far male alle gengive.

 

Lo spazzolino elettrico, per una tecnica ottimale

Brosse à Dents Électrique

PUNTI BUONI
  • Più facile per i bambini
  • La rotazione è un movimento efficiente
  • Interessanti caratteristiche supplementari
PUNTI NEGATIVI
  • Più costoso
  • Ti fa pensare che puoi spazzolare per meno tempo ma non è così
  • Necessita di essere ricaricato regolarmente

Il budget per uno spazzolino elettrico va da 10 a 300 €, e i più economici funzionano a batterie piuttosto che a elettricità. Dopo questo acquisto iniziale, dovresti aspettarti di pagare circa 5 € per ogni spazzolino, che deve essere sostituito ogni 3-6 mesi, così come le batterie o l’elettricità utilizzata.

È anche importante notare che ci sono due tipi di spazzolini elettrici. Con una testa rotonda, gli spazzolini rotanti sono mono-rotanti, oscillanti e rotanti (ideali per rimuovere la placca) o contro-oscillanti (con setole che ruotano in direzioni diverse allo stesso tempo). Infine, gli spazzolini sonici hanno setole che vibrano per dissolvere la placca e sono più simili a uno spazzolino manuale.

Infine, sempre più di questi dispositivi stanno incorporando nuove interessanti caratteristiche extra. Questi includono un timer, ideale per misurare i tempi di spazzolamento, un segnale luminoso che ti avverte della pressione esercitata sulle gengive e anche la connessione Bluetooth, tra gli altri.

 

In conclusione

Naturalmente, il criterio principale che differenzia i due tipi di spazzolini è il prezzo. Poi c’è la forma della spazzola stessa, a seconda del tipo di dispositivo che si sceglie.

Infine, la cosa più importante per una buona igiene dentale è la tecnica di spazzolamento e la giusta quantità di tempo (2 minuti, da 2 a 3 volte al giorno). Per questo, lo spazzolino elettrico è più semplice perché adotta movimenti e vibrazioni che aiutano a rimuovere tutta la placca. Ma se hai dei buoni movimenti (rotatori e non troppo ampi) con setole abbastanza morbide, lo spazzolino manuale può fare il lavoro altrettanto bene.

Lascia un commento