Asciugatrice a Pompa di Calore o a Condensazione: Vi Aiutiamo a Scegliere

Pubblicato il 7 aprile 2022 

Dopo aver passato 21 ore a confrontare 26 macchine nella nostra redazione, ecco i nostri consigli su quale tipo di asciugatrice (a pompa di calore o a condensazione) è più adatta alle tue esigenze.

 

Un asciugatrice a pompa di calore, la soluzione economica a lungo termine

Sèche-linge pompe à chaleur

PUNTI BUONI
  • Risparmio energetico
  • Temperatura di asciugatura più bassa
  • Nessun sistema di drenaggio dell'acqua richiesto
PUNTI NEGATIVI
  • Cicli più lunghi
  • Prezzo di acquisto più alto

Il sistema più raccomandato oggi, l’asciugatrice a pompa di calore utilizza l’aria ambiente e un refrigerante per asciugare i vestiti e trasforma il vapore caldo in acqua. L’acqua viene poi raccolta nel serbatoio o smaltita direttamente tramite uno scarico.

Il processo funziona a bassa temperatura, il che ha il vantaggio di fare meno danni ai vostri vestiti a lungo termine, ma ci vuole un po’ più di tempo per ottenere i vostri vestiti completamente asciutti.

Anche se di solito è più costoso, questo tipo di asciugatrice consuma meno energia e permette un notevole risparmio energetico.

 

Un asciugatrice a condensazione, più veloce ma che consuma più energia

Sèche-linge à condensation

PUNTI BUONI
  • Cicli più brevi
  • Prezzo di acquisto più accessibile
  • Nessun sistema di drenaggio dell'acqua richiesto.
PUNTI NEGATIVI
  • Asciugatura ad alta temperatura
  • Consuma molta energia
  • Potenzialmente più costoso a lungo termine

Le asciugatrici a condensazione funzionano in un circuito chiuso. Un elemento riscaldante produce il calore necessario per asciugare i vestiti, quindi il processo è più intensivo dal punto di vista energetico, poiché questo elemento riscaldante ha bisogno di un’alimentazione ricca e costante.

Inoltre, per garantire un’asciugatura veloce, questo tipo di asciugatrice utilizza una temperatura elevata, che è molto meno delicata sui vestiti. A lungo andare, i tuoi vestiti potrebbero consumarsi molto più velocemente.

Tuttavia, come la sua controparte a pompa di calore, non ha bisogno di un tubo di scarico. Potete semplicemente svuotare il serbatoio dopo ogni ciclo.

 

In conclusione

Come puoi vedere, questi due tipi di asciugatrice sono principalmente opposti in termini di consumo energetico, che è direttamente legato al loro processo di essiccazione.

Dati i molti vantaggi dell’asciugatrice a pompa di calore, crediamo che sia l’opzione migliore, nonostante il suo prezzo più alto. Infatti, anche se un’asciugatrice a condensazione può sembrare più attraente perché è più economica da acquistare, i suoi costi energetici invertiranno completamente l’equilibrio a lungo termine e vi lasceranno con una bolletta pesante.

Lascia un commento